In fieri: Pax Paloscia

In fieri: Pax Paloscia img

La sua arte è in continua evoluzione, pronta ad accogliere i tanti stimoli che continuamente la vita offre alla sua insaziabile fame creativa, per tentare di placare la quale ha sperimentato i linguaggi della transavanguardia e della fotografia, della videoarte e del Pop più rasente al kitsch, senza però mai riuscire completamente a saziarsi: looking for Pax Paloscia, sorprendente anima raminga tra le capitali di due imperi più o meno ufficialmente riconosciuti, Roma e New York

L’arte di Pax Paloscia

Nell’arte di Pax Paloscia si fondono i suoi molteplici interessi per la fotografia, la pittura (specie quella emozionalmente viscerale delle Transavanguardie americane), il fashion, la musica,il design e le arti performative, chiamate tutte a significare la sua sterminata, incrollabile passione per la vita umana: e proprio la condizione umana è oggetto/soggetto principe delle sue opere, che questa contaminazione dei linguaggi rende particolarmente evidente nel suo frantumato inverarsi, per cui spetta proprio all’artista andare a ricomporre i frammenti e riconoscere, in tanto drammatico delirio che ci circonda, la sana, autentica follia creatrice, che ci porta ad inseguire costanemente la bellezza, fregandocene delle convenzioni sociali, dimenticando la nostra povertà e i nostri dolori.

Con uno scatto felino, Pax Paloscia cattura queste epifanie del bello, imprigionandole in un’istantanea quasi fotografica, che lascia emergere una tensione manifesta, la vibrazione del cuore e del sentimento, sottesa ad una rigidità di facciata. Le sue tinte pastello reinventano il nostro quotidiano, significando quella magicità che lo distingue agli occhi innocenti dei bambini e che oggi sembra a noi troppo spesso perduto, un lontano ricordo. Ma Pax Paloscia scava in profondità, con il suo tratto nitido e fluido, e riporta in vita quell’emotività, che abbiamo per tanto tempo cercato di occultare, e che ora libra le sue ali come una meravigliosa farlalla libera di volare verso il cielo.

Ecco perché le opere di Pax Paloscia sono “in fieri”: perché spetta a noi, ora, salire in groppa di questo magico destriero e lasciarci invadere da questi sentimenti perduti, riassaporarli nella loro intensità e riscoprire come, vivendolo emozionalmente, il mondo possa presentarcisi ancora come un qualcosa di magico e di meraviglioso – quello che invade le sue fotografie e le sue scritte a spray più o meno decifrabili, le sue serigrafie realizzate a mano (certo debitrici di certo Warhol), ma anche i suoi plastici, dal retro gusto, ma intrinsecamente giocosi, poetici, liberi, veri.

Chi è Pax Paloscia? La biografia

Nata a Roma il 6 dicembre 1974, Pax Paloscia ha compiuto (dice “per oscuri motivi”) gli studi classici, manifestando però fin da giovanissima una spiccata propensione per le arti visive – testimoni in tal senso i compiti in classe di greco, invasi dalle sue talentuose (ma ancor non riconosciute come tali!) figurazioni. Terminato il Liceo, si vota completamente all’arte, frequentando – in altri tempi si sarebbe detto, “con profitto” – l’Accademia d’Illustrazione e Immagine di Roma, dove, grazie all’incoraggiamento di alcuni lungimiranti docenti, riesce ben presto a maturare uno stile pittorico affatto peculiare, particolarmente sensibile alle esperienze delle correnti metropolitane soprattutto d’oltreoceano.

Trasferitasi appena 22enne a Milano, inizia a collaborare con diverse case editrici di portata nazionale (Mondadori, Este, Feltrinelli) e indipendenti (CartaCanta), nonché con agenzie pubblicitatie anche internazionali (McCann Erickson, Saatchi&Saatchi, Leo Burnett, Publicis, J.W.Thompson). Collabora inoltre in maniera continuativa con quotidiani e riviste di varia divulgazione, come Enville Francia, Ventiquattro, Urban e RollingStone, che la fanno apprezzare da un pubblico diversificato e notare dai broker del media-marketing, presto impegnati a contendersi le sue crezioni: le sue opere pittoriche e le sue installazioni sono così state impiegate per affissioni e campagne stampa e sono diventate parte di allestimenti per i marchi internazionali IBM, Nike, Mazda, Omnitel, Findus, Levi’s, Fnac e Mandarina Duck. Pax Paloscia ha inoltre collaborato alla realizzazione di esclusivi booklets, covers e photoshoots per i cantanti Nada, Max Gaxxé, Paola Turci, Ginevra di Marco dei CSI, La Camera Migliore, Santibailor.

Nel 2003, insieme con la critica d’arte romana Laura Lombardi, Pax Paloscia ha fondato “Studio14″, un “international visual art network” focalizzato sulla scena della Urban Art internazionale.
Innumerevoli i suoi eventi di StreetArt realizzati tra Roma, Parigi, Londra e New York, città Pax Paloscia dove tuttoggi vive e lavora.

Sito web ufficiale: www.paxpaloscia.com

Foto


In fieri: Pax Paloscia 0
In fieri: Pax Paloscia 1
In fieri: Pax Paloscia 2

Luigi Parletti Scritto da:

Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:


IN OFFERTA:

novita per Arte Virale eBoot pennelli per miniature 5 Pezzi
eBoot pennelli per miniature 5 Pezzi
novita per Arte Virale Arte: la storia completa, di S. Farthing
Arte: la storia completa, di S. Farthing
novita per Arte Virale Visario 6810, disegno su tela "Modern"
Visario 6810, disegno su tela "Modern"
novita per Arte Virale Keith Haring Creakit Stencil Kit di Strumenti Creativi
Keith Haring Creakit Stencil Kit di Strumenti Creativi

eBoot pennelli per miniature 5 Pezzi

eBoot pennelli per miniature 5 Pezzi

Acquista ora


Arte Virale Logo
© Copyright 2017 - All rights reserved



Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito ufficiale del produttore e/o fornitore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili. Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce. Ti invitiamo a consultare:

Approfondimenti | Terms and Conditions | Cookies Policy