Sara Zamperlin: ritratti dell'anima

Sara Zamperlin: ritratti dell'anima img

Nei suoi monocromatici ritratti si condensa un’inarrestabile vitalità espressiva, pronta a scalfire la bidimensionalità del dipinto per invadere la nostra stessa realtà: looking for Sara Zamperlin, raffinata giovane pittrice veronese, di professione restauratrice

Sara Zamperlin: “restauratio est renovata creatio”

Nata a Legnago in provincia di Verona, Sara Zamperlin si è formato presso l’Istituto d’Arte Applicata di Castelmassa per proseguire con una serie di corsi di antiquariato e restauro, che le anno permesso l’ottenimento della qualifica di Tecnico della Conservazione, Manutenzione e Restauro dei Beni Artistici.     La sua singolare ricerca artistica inizia già durante gli anni di formazione, quando avvia una serie di sperimentazioni, dapprima di matrice astratta, sui legami fra pittura e restauro, intese ad evidenziare il peculiare rapporto del segno con i materiali che lo inverano e con i distinti tempi fenomenologici, in cui trova manifestazione: seguendo la teoria del maestro della conservazione novecentesca Cesare Brandi, il tempo come durata nella quale l’artista dà forma alla propria idea creativa, il tempo come intervallo interposto tra la fine del processo creativo e il presente in cui l’opera d’arte viene esperita, e il tempo come attimo, l’occasione più significativa durante la quale si verifica la fulgorazione dell’opera d’arte nella coscienza dello spettatore, che, hegelianamente, la riconosce criticamente come prodotto dello spirito.  Nelle opere di Sara Zamperlin queste diverse condizioni del tempo si condensano, superando secolari polemiche che afflissero restauratori rinascimentali e tardobarocchi sui valori della patina e sull’importanza della pulitura, per palesarsi come variegate, molteplici sfacettature della stessa medaglia, comprendendo le quali è possibile procedere sempre più in profondita nell’apprezzamento estetico, nel riconoscimento della pluridimensionalità insita nel prodotto artistico, mai puntalmente geolocalizzato – Malevich docet! Avvicinatasi alla presa diretta della fotografia, Sara Zamperlin si specializza nella creazione di ritratti completamente giocati sui pacati toni del grigio, del verde e dell’azzurro, che conferiscono alle sue tele un aspetto monocromale da cui promana un’atmosfera intimamente suggestiva: immersi in questo silenzio, siamo inviati ad un dialogo diretto con il personaggio ritratto, di cui l’artista sa sapientemente ricreare sulla tele le note più fulgide della personalità, piegando gli strumenti plastici alla rappresentazione non tanto del visibile quanto dei più forti sentimenti racchiusi in ciascuno di noi, talvolta lasciati appena trasparire in un sorriso rubato, ora coscientemente repressi per non rivelarli ad alcuno. A palesare la sofferenza di queste anime ingabbiate, che conducono un’interminabile lotta per emergere in superficie come i possenti Prigioni michelangioleschi, colate di resine, che infrangono la rinascimentale armonia della tela, per manifestare l’inquitudine che scandisce la nostra contemporaneità.  Più di recente nelle opere di Sara Zamperlin è ritornato il colore, non in forme rappresentative, ma con finalità ancora una volta espressive, per esaltare ostacoli e ribellioni al feticismo presente, che giungono talvolta a deformare i lineamenti stessi di un volto, il quale, a differenza di quanto credevano gli antichi, è oggi sempre meno riflesso dell’animo.

Sara Zamperlin: i contatti

Sara Zamperlin gestisce da più di dieci anni il Laboratorio Artistico “Arte & Arte” a Legnago, la sua città natale dove tuttoggi vive e lavora, collaborando con noti studi d’architettura, gallerie d’arte ed enti pubblici e privati.
All’attività pittorica alterna l’altra sua grande passione, quella per il restauro inteso come operazione critica dai fondamentali risvolti conoscitivi nei confronti dell’opera con cui si rapporta.

Sito web ufficiale: www.sarazamperlin.com

Foto


Sara Zamperlin: ritratti dell'anima 0
Sara Zamperlin: ritratti dell'anima 1

Vincenza Palermo Scritto da:

Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:


IN OFFERTA:

novita per Arte Virale Visario 6810, disegno su tela "Modern"
Visario 6810, disegno su tela "Modern"
novita per Arte Virale Arte: la storia completa, di S. Farthing
Arte: la storia completa, di S. Farthing
novita per Arte Virale Quadro astratto su tela in 5 parti
Quadro astratto su tela in 5 parti
novita per Arte Virale Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,
Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,

Visario 6810, disegno su tela "Modern"

Visario 6810, disegno su tela "Modern"

Acquista ora


Arte Virale Logo
© Copyright 2017 - All rights reserved



Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito ufficiale del produttore e/o fornitore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili. Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce. Ti invitiamo a consultare:

Approfondimenti | Terms and Conditions | Cookies Policy