Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci

Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci img

Il più importante centro per l’arte contemporanea della Toscana e uno dei più noti ed apprezzati sull’intero territorio nazionale, particolarmente sensibile alla documentazione delle più recenti esperienze internazionali, su cui offre un osservatorio privilegiato, sostenuto da un adeguato impegno a livello critico e storicistico

Il progetto Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci

Sostenuto sul finire degli anni Settanta dall’imprenditore Enrico Pecci in memoria del figlio Enrico prematuramente scomparso ed inaugurato nel 1988, il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci ha da subito riscosso notevoli favori anche a livello internazionale per la qualità delle sue proposte espositive, intese a documentare le più recenti esperienze artistiche a livello internazionale, aprendosi anche agli artisti emergenti, purché la qualità della loro produzione fosse adeguatamente riconosciuta sia in termini stilistici sia in relazione alle intenzionalità etiche o più latamente comunicative sottese alla loro progettualità.

Gli interessi del Centro Pecci non si rivolgono esclusivamente alle tradizionali forme espressive, come pittura o scultura, con gli opportuni innesti atti a documentare le più attuali esperienze polimateriche ovvero digitali, ma coinvolgono anche le arti performative, l’architettura e il design industriale, proponendo così una proposta veramente immersiva sulla creatività contemporanea.

Accanto al Museo d’arte contemporanea, con estensione al giardino delle sculture, il complesso Luigi Pecci ospita infatti un centro di informazione e documentazione sulle arti visive aperto ai giovani artisti ed agli studiosi con biblioteca specializzata, un teatro all’aperto ed un auditorium, vari spazi per esposizioni e iniziative collaterali, laboratori didattici ed un dipartimento educazione finalizzato ad introdurre alle ricerche 2.0 anche il pubblico meno preparato ad accoglierne la spesso alienante originalità propositiva, oltre che con finalità terapeutiche per gli adulti in cura presso i servizi del Dipartimento di Salute Mentale di Prato (progetto attivo dal 1993); ancora, un bar ristoro, una saletta conferenze e una libraria.

Per una lettura museologica del Centro Pecci

La complessa definizione dell’articolato Centro per l’arte contemporanea pratese fu affidato all’architetto fiorentino Italo Gamberini, esponente del razionalismo toscano. Iniziato nel 1985 e inaugurato tre anni dopo, il Museo si presenta come un complesso residenziale costituito da un edificio principale su tre piani a forma di U chiusa dal teatro scoperto, da cui si snodano vari altri edifici con funzioni diversificate (il Centro Documentazione Arti Visive, gli Uffici, le Sale della Grafica, le Sale dell’esposizione permanente e quelle per le mostre temporanee, etc.), collegati tra loro per mezzo di un tunnel coperto: a fungere da tessuto connettivo tra i diversi corpi di fabbrica il terreno attrezzato a verde, dove sono ospitate le sculture di grandi dimensioni, le quali creano diversificati percorsi pedonali e carrabili fino al grande parcheggio scoperto.

Mentre il piano interrato e il piano terra del Museo Pecci sono a destinazione funzionale (depositi, uffici, reception, saletta conferenze, laboratori, bar/ristorante e auditorium), le 10 sale espositive si snodano in forma di scacchiera asimettrica sul primo piano, da cui parte anche il tunnel per il CID/Arti Visive: l’allestimento della collezione permantente si deve agli architetti Alberto Bacchi e Tiziano Sarteanesi.

Info e contatti del Centro Luigi Pecci

Sede: viale della Repubblica 277, 59100 Prato
Tel.  05745317
fax: 0574531901
email: info@centropecci.it
Sito web: www.centropecci.it

Foto


Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci 0
Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci 1

Leda Boni Scritto da:

Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:


IN OFFERTA:

novita per Arte Virale Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,
Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,
novita per Arte Virale Arte: la storia completa, di S. Farthing
Arte: la storia completa, di S. Farthing
novita per Arte Virale Quadro astratto su tela in 5 parti
Quadro astratto su tela in 5 parti
novita per Arte Virale Riproduzione del quadro The Singing Butler di Jack Vettriano
Riproduzione del quadro The Singing Butler di Jack Vettriano

Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,

Arte 3. Artisti, opere e temi.. Per le scuole superiori,

Acquista ora


Arte Virale Logo
© Copyright 2017 - All rights reserved



Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito ufficiale del produttore e/o fornitore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili. Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce. Ti invitiamo a consultare:

Approfondimenti | Terms and Conditions | Cookies Policy